lunedì 28 febbraio 2011

Tradizione e continuità



...quam minime credula postero

mercoledì 23 febbraio 2011

Visioni italiane

Non c’è crisi che tenga, la creatività non si ferma. E quella dell’audiovisivo, in particolare, sembra convogliare sempre più le energie dei giovani. È così che Visioni Italiane – concorso per corto e mediometraggi giunto alla 17ª edizione – non perde il suo smalto e rilancia anche quest’anno quel ruolo di vetrina unica per il panorama delle nuove produzioni indipendenti italiane.
In programma al Cinema Lumière della Cineteca di Bologna da mercoledì 23 a domenica 27 febbraio, Visioni Italiane si presenta anche nel 2011 come contenitore importante che va al di là dello storico concorso (suddiviso nelle diverse sezioni per corto e mediometraggi di fiction, documentari e lavori che mettono le tematiche ambientali al centro del loro racconto), e si pone letteralmente quale centro focale di una riflessione sul fare cinema (a Bologna, innanzi tutto, come sottolinea il titolo della sezione ormai classica dove trovano spazio le produzioni del nostro territorio): convegni (è ormai un appuntamento fisso Lo sguardo degli autori, promosso da D.E-R e incentrato quest’anno sul Documentario italiano e l’altrove), workshop (quest’anno incentrati su diritti e doveri di autori e produttori), e l’occasione per eccellenza per i più giovani, Iceberg, ospitato da Visioni Italiane per la sezione "cinema e video". Fino ad arrivare ai giovanissimi, quelli delle scuole dell’Emilia-Romagna, ancora una volta tantissimi a partecipare al Premio Luca De Nigris, indetto per il 13° anno, momento di entusiasmo indescrivibile per dei ragazzi che trovano nelle giornate del Premio il compimento di un lavoro che li ha impegnati magari per mesi: anche così si forma un pubblico di cinefili.
Si apre quindi mercoledì 23 febbraio la 17ª edizione di Visioni Italiane, con l’inaugurazione affidata a uno dei temi cardine della realtà contemporanea: l’integrazione scolastica delle "seconde generazioni".
Nato in seno al progetto SeiPiù, il mediometraggio Così lontani, così vicini, realizzato da Niccolò Manzolini e Matteo Musso, sarà il film che aprirà la serata di Visioni Italiane 2011, seguito da un lavoro dello stesso Musso, La sospensione, sequel ideale – poi cresciuto come opera autonoma – di Così lontani, così vicini, sulle tracce di uno dei piccoli protagonisti.
A chiudere la serata inaugurale – alla presenza del direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli e di Giuseppe Chili, direttore della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, che finanzia il progetto SeiPiù – ci sarà, fuori concorso, il Breve film d’amore e di libertà di Costanza Quatriglio, che racconta la vicenda di un ragazzo afgano in Italia, occasione per presentare il nuovo bando del Premio Gianandrea Mutti, rivolto a un regista migrante attivo in Italia.
La serata di giovedì 24 febbraio sarà dedicata invece alla casa di produzione emiliana Pulsemedia e al film Spezzacatene, testimonianza di alcuni anziani della Sicilia d’inizio Novecento, di Stefano Savona (già vincitore a Locarno con Piombo fuso, eccezionale reportage da Gaza nei giorni dell’operazione militare israeliana, e protagonista venerdì 25 della tavola rotonda Uscire dalla guerra nell’ambito del seminario Lo sguardo degli autori. Il documentario italiano e l’altrove).
Un salto nell’attualità invece con il documentario di giovedì 24, Sorelle d’Italia, di Lorenzo Buccella e Vito Rubbiani: 101 donne, incontrate casualmente per strada, raccontano chi è per loro Silvio Berlusconi.
Nella giornata conclusiva di domenica 27, oltre alle premiazioni, finale affidato al cortometraggio (che inaugura le proiezioni in 3D al Cinema Lumière) realizzato in Calabria da Wim Wenders, Il volo, seguito da un lavoro tutto bolognese, Il boia di Fabio Donatini, ultimo capitolo della saga I principi dell’indeterminazione.
Mentre un momento inedito per Visioni Italiane sarà quello del concerto di Enrico Brizzi e Yuguerra (sabato 26 a mezzanotte) in occasione del nuovo videoclip Rialzati Bologna: ascolteremo (e vedremo) una interpretazione non scontata delle recenti perturbazioni cittadine, da parte di alcune delle voci sicuramente più interessanti del panorama culturale della Bologna contemporanea, che ci condurranno idealmente alla giornata conclusiva del festival.
Ad accompagnare tutto il festival ci sarà poi la mostra fotografica Si gira, promossa da Articolture, raccolta di scatti dai set bolognesi dal 2005 a oggi.
 
Visioni Italiane è promosso da: Cineteca del Comune di Bologna, Comune di Bologna – Settore Cultura, Ente Mostra Internazionale del Cinema Libero, Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema; Regione Emilia-Romagna – Assessorato alla Cultura.
In collaborazione con: Kodak, Doc/it, D.E-R (Documentaristi Emilia Romagna), Iceberg, ARPA Emilia-Romagna, Fondazione Del Monte, Crossing TV, Ermitage, Modo Infoshop, Articolture, FICE Emilia-Romagna, FilmCommission Bologna, Associazione Gli Amici di Luca, Ufficio Scolastico Regionale, Legambiente Turismo, Schermi & Lavagne.
Media partner: Current Tv.
Visioni Italiane
17ª edizione
Bologna 23-27 febbraio
Cinema Lumière (via Azzo Gardino, 65)

martedì 22 febbraio 2011

Spettacoli a Ferrara

video


FERRARA IN JAZZ Stagione 2010-2011
Torrione di San Giovanni
Via Rampari di Belfiore 167
Orario:
21.30
Ingresso: a pagamento
Febbraio
Informazioni
Tel. 339 7886261
jazzclub@jazzclubferrara.com

lunedì 21: M.O.F. 5et + Jam sassion
venerdì 25: Giovanni Guidi 5et - Feat. Gianluca Petrella
sabato 26: Jim Rotondi Organ 4et
lunedì 28: Jakarè + Jam sassion
http://www.jazzclubferrara.com
cod.

FERRARA RIDENS
Palasagest
Piazzale Azzurri d'Italia
Orario:
21.00
Ingresso:a pagamento
23 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 209370
Esilarante show live che riunisce cinque tra i più popolari comici televisivi e teatrali del momento: G. Giacobazzi, Baz, Pucci, C. penoni e A. Poltronieri.
cod. 02

MUSIC TIFFANY
Bar Rastaurant Tiffany
P.zza Municipale 24
Orario:
22.00
Ingresso: libero
23 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 205671
Horganic3
cod. 02

CENTRO IL QUADRIFOGLIO Rassegna teatrale 2010-2011
Teatro del Centro Sociale Il Quadrifoglio
Viale Savonuzzi 54 - Pontelagoscuro
Orario:
21.15
Ingresso: a pagamento
25 febbraio
Informazioni
Tel. 347 6467094
Tonight is musical The best golden musical
cod. 04

TEATRO NUOVO Stagione 2010-2011
Teatro Nuovo
Piazza Trento Trieste 52
Orario:
20.30
Ingresso: a pagamento
Febbraio
Informazioni
Tel. 0532 240180
venerdì 25: Non solo bolero Spettacolo di danza con Kledi Kadiu
sabato 26: Romantico Rock Show concerto di Gianluca Grignani
http://www.teatronuovoferrara.it/
cod. 04

I CONCERTI DEL RIDOTTO
Ridotto del Teatro
Rotonda Foschini
Orario:
17.00
Ingresso: euro 8,00
26 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
sabato 26: M. Donoli, violino - L. galliera, pianoforte Musiche di veracini, beethoven e Brahms
domenica 27, ore 16.00: deh, vieni alla finestra: il 700 per voce e mandolino. Monteleone Mucici
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 05

STRAFERRARA Teatro in vernacolo ferrarese
Sala Estense
Piazza Municipale
Orario:
16.00
Ingresso: euro 6,50
27 febbraio
Informazioni
Tel. 0532
Un paès in tàl baùl di B.Faggioli
http://digilander.libero.it/Straferrara/index.html
cod. 06

II° CONCORSO LIRICO CITTA' DI FERRARA
Teatro Verdi
Via X Martiri 141 - Porotto
Orario:
16.00
Ingresso: euro 7,00
27 febbraio
Informazioni
Tel. 333 8893106
Concerto dei vincitori del concorso
cod. 06
nel video "Luci del varietà", una produzione Showteam

lunedì 21 febbraio 2011

Premio "Write Aids"

Write AIDS 2010 2011_Programmi per l'accesso from AUSL Ferrara on Vimeo.


Martedì 22 Febbraio alle ore 8.30, per i Programmi dell’Accesso, le frequenze televisive di RAI 3 Emilia Romagna, metteranno in onda un servizio dedicato al bilancio dell’edizione 2010 di “Write Aids” con le anticipazioni per il 2011.
La giornata al Multisala Apollo di Ferrara, del 1° Dicembre 2010, è stata il momento clou della seconda edizione del premio WRITE AIDS promosso dalla Commissione Interaziendale AIDS di AUSL e Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Anna con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Ferrara.
Oltre 600 studenti delle scuole superiori di Ferrara, si sono incontrati, insieme agli insegnanti dei progetti per la salute, con testimoni del mondo dell’informazione, della ricerca scientifica e della sanità per riflettere sulla reale percezione del “rischio aids”.
La proiezione del film documentario “+ o - il sesso confuso. Racconti di mondi nell’era Aids (www.piuomeno.eu)”, di Andrea Adriatico e Giulio Maria Corbelli –presenti in sala con un proprio intervento- ha caratterizzato la mattinata parlando di storie legate alla pandemia più spaventosa del nostro tempo, l'aids, con racconti esistenziali legati alla storia di un'epoca e della sua “confusione sessuale”.
PERCHE' WRITE AIDS? Da alcuni anni si ha la sensazione che sul problema sia calata l’indifferenza perché non riguarda più cittadini di “serie b” -come i tossicodipendenti- ma normali persone che s’infettano con rapporti sessuali. Questo, nonostante il virus dell'Hiv sia in crescita, soprattutto in Asia centrale e nell’Europa orientale con una situazione preoccupante in Russia e Ucraina dove l’epidemia si diffonde con particolare gravità.
Nel mondo sono 33,4 milioni le persone affette da Hiv con una quota del 67% nell’Africa sub sahariana e 2,1 milioni di bambini che vivono con l’HiV (2008). In Italia sono stimati 170-180mila sieropositivi, 22 mila malati di AIDS, con un 25% di sieropositivi che non sanno di essere infetti. (Fonte: Aids Epidemic 2009, UnAids-OMS; Centro AIDS Istituto Superiore Sanità).
Siamo di fronte ad un fenomeno per cui i più giovani non sanno di cosa si stia parlando e gli adulti pensano che il virus dell'Hiv sia scomparso, o guaribile.
La realtà è molto diversa perché non esiste ancora un vaccino contro l’AIDS, nonostante la ricerca proceda con intense sperimentazioni e i farmaci prolunghino la vita dei soggetti sieropositivi che, in ogni caso, non guariscono. E il potenziale di diffusione aumenta proprio per quel 25% sieropositivo che non sa di essere infetto, per il quale l’unica risposta è quello di effettuare –nel caso di stili di vita potenzialmente a rischio- il test di diagnosi.

martedì 15 febbraio 2011

Orchestra sinfonica RAI a Ferrara



Giovedì 17 febbraio il concerto diretto dal giovane francese Stéphane Denève,
con la partecipazione del mezzosoprano inglese Christine Rice

La più dinamica delle orchestre italiane arriva a Ferrara Musica, insieme a un giovane direttore francese e un mezzosoprano tra i più apprezzati nel panorama internazionale: con queste premesse prosegue la tagione concertistica di Ferrara Musica, giovedì 17 febbraio alle 20.30.

In programma si aprirà con il Prélude à l’après-midi d’un Faune di Claude Debussy e proseguirà con la Mort de Cléopâtre, cantata drammatica di Hector Berlioz, sempre parte del grande repertorio francese.

A chiudere il concerto, le due suite dal balletto Bacchus et Ariane opera 43 di Albert Roussel. La musica fu scritta dal compositore francese nel 1930 sul libretto di Abel Hermant e descrive il rapimento di Arianna da parte del dio Bacco e i loro amori.

Classe 1971, il direttore Stéphane Denève l'anno scorso è diventato famoso anche in Italia per aver diretto il Faust di Gounod alla Scala con la regia di Nekrosius. In realtà già da un pezzo è lanciato in una carriera internazionale che lo ha portato sui palcoscenici più importanti, dal Covent Garden di Londra alle orchestre di Philadelphia, Cleveland, Los Angeles, Hong Kong, Melbourne.
Insieme a lui, nel brano di Berlioz, sarà sul palco la mezzosoprano inglese Christine Rice, una delle più grandi star dell' English National Opera, che ha inciso per Deutsche Grammophon, Bbc ed Emi.

Biglietti in vendita nella biglietteria di Ferrara Musica e del Teatro Comunale. Prezzi da 7 a 26 euro. Prenotazioni telefoniche dalle 17 alle 19 al numero 0532 202675 - e mail: biglietteria@ferraramusica.it

venerdì 11 febbraio 2011

Ferrara musica off



“DUO IMPROBABILE”, UN'INSOLITA FORMAZIONE PER UN JAZZ D'AUTORE

puoi ascoltare in anteprima i brani di Duo Improbabile sulla fanpage di FerraraMusica: www.facebook.com/ferraramusica

Lunedì 14 febbraio al Ferrara Jazz Club
il duo presenta il primo album “Slancio Moderato”

Virginia Guastella, pianista e compositrice, e Claudio Trotta, batterista e "produttore di idee", come si autodefinisce, lunedì 14 febbraio porteranno il loro groove contagioso al Jazz Club Ferrara, per la rassegna Ferrara Musica OFF.

Lei 31 anni, lui 45: nel 2007 decidono di suonare insieme e di chiamarsi Duo Improbabile. “Improbabile”, perché? Per l'insolito organico e per la diversa provenienza artistica: una diversità che genera però un progetto interessantissimo, che rielabora le provenienze di stampo classico, rock, jazz, fusion, moderno e contemporaneo attraverso il virtuosismo dei due strumentisti e attraverso la matita di Virginia Guastella, che compone i brani del primo album “Slancio Moderato”. Un progetto sempre “in progress”, che si rinnova continuamente e che è guidato dalla fortissima empatia estetica dei due protagonisti.

La serata, che rientra nella della serie “Happy Go Lucky Local” sarà ad ingresso gratuito con tessera Endas. Impreziosisce gli appuntamenti musicali l'aperitivo a buffet del Wine Bar del Torrione, con la possibilità di cena su prenotazione. Dopo il concerto la serata proseguirà con una jam session, a cura del Ferrara Jazz Club.

Apertura porte: ore 19.30
aperitivo buffet/Cena su prenotazione: ore 19.30
inizio Concerto: 21.30
A seguire, Jam Session

Prenotazione tavoli Torrione: tel. 333 5077059 – Info Concerti: tel. 339 7886261. Info Ferrara Musica: tel. 0532 202675

mercoledì 9 febbraio 2011

Concerto a Pieve di Cento



Sabato 12 febbraio ore 20,45

Teatro comunale “A. Zeppilli”

Concerto della RENO GALLIERA SYMPHONIC BAND
Note dai classici del cinema

programma:

Soaring with John Williams:

o Superman
o Cadillac of the skies (L'impero del sole)
o Star Wars (Guerre stellari)

Moment for Morricone

o C'era una volta il West
o The good the bad and the ugly (Il buono il brutto e il cattivo)
o Gabriel's oboe
o Cinema Paradiso

La vita è Bella (Nicola Piovani)

Salute to the cinema

o Hooray for Hollywood (film con Doris Day)
o Cantando sotto la pioggia
o Over the raynbow
o As time goes by (Casablanca)
o A day in the life (Manha the carnival)

Pomp and circumstance (Edward Elgar)

o Arancia Meccanica

Waltz n.2 (Shostakovic)

o Eyes wide shut

Schindler's list (John Williams)

Jazz it up!

o sing sing sing
o It don't mean a thing
o La suerte de los tontos and the Jazz police

Reno-galliera Synphonic Band

Biglietto: 10 euro intero - 8 euro ridotto

martedì 8 febbraio 2011

Spettacoli a Ferrara



FERRARA IN JAZZ Stagione 2010-2011
Torrione di San Giovanni
Via Rampari di Belfiore 167
Orario:
21.30
Ingresso: a pagamento
Gennaio - Febbraio
Informazioni
Tel. 339 7886261
jazzclub@jazzclubferrara.com

lunedì 7 febbraio: Ez Gipsy 4et + Jam sassion
venerdì 11: Omer Avital - Jason Lindner Project - Feat. Jeff Ballard
sabato 12: The Hot Trio meets Flavio Boltro
lunedì 14: Duo Improbabile + Jam sassion
http://www.jazzclubferrara.com
cod.

GRILLO
Palasagest
Piazzale Azzurri d'Italia
Orario:
21.00
Ingresso:a pagamento
8 febbraio
Informazioni
Tel. 348 4713293
Nuovo spettacolo del comico genovese
cod. 01

DANZA Stagione 2011
Teatro Comunale
Corso Martiri della Libertà 5
Orario:
21.00
Ingresso: a pagamento
9 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it

New York Nuova creazione per nove danzatori e quattro musicisti - Prima nazionale in occasione del trentesimo anniversario della compagnia Edouard Lock/La La La Human Steps
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 02

TEATRO NUOVO Stagione 2010-2011
Teatro Nuovo
Piazza Trento Trieste 52
Orario:
21.00
Ingresso: a pagamento
9 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 240180
Quasi acustico Tour teatri 2011- Concerto da vivo di Ligabue
http://www.teatronuovoferrara.it/
cod. 02

STAGIONE DI PROSA 2010-2011
Teatro Comunale
Corso Martiri della Libertà 5
Orario:
21.00; dom. h. 16.00
Ingresso: a pagamento
dal 10 al 13 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
Itis galileo di F. Niccolini e M. Paolini. Con M. Paolini
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 03

I CONCERTI DEL RIDOTTO
Ridotto del Teatro
Rotonda Foschini
Orario:
17.00
Ingresso: euro 8,00
12 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
P. Rosini, chitarra - N. Badolato, pianoforte Musiche di carulli, Diabelli, Giuliani
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 05

BRECHTANGO Cabaret al crepuscolo dell'età dell'oro
Teatro Julio Cortazar
Via Ricostruzione 40 - Pontelagoscuro
Orario:
21.00
Ingresso: gratuito ma su prenotazione
12 febbraio
Informazioni
Tel. 0532 464091 - 340 8853938
info@teatronucleo.org
Gli attori, Natasha Czertok, Beatrice Bassi, Greta Marzano e Antonio Tassinari, portano sulla scena le parole di Bertolt Brecht che riacquistando il loro potere originario di metafore universali danzano sulle ombre delle forze oscure del nostro tempo.
cod. 05

STRAFERRARA Teatro in vernacolo ferrarese
Sala Estense
Piazza Municipale
Orario:
16.00
Ingresso: euro 6,50
13 febbraio
Informazioni
Tel. 0532
Par piaser possia cupàrat di M.Caselli
http://digilander.libero.it/Straferrara/index.html
cod. 06