venerdì 20 ottobre 2017

Ex-Medica Bologna



Sabato 21 ottobre 2017
IL SUCCESSO CINEMATOGRAFICO DEL MOMENTO
LOVING VINCENT
Il film su Van Gogh dipinto interamente su tela che in soli tre giorni ha registrato oltre 130mila spettatori e più di un milione di euro di Box Office diventando il film evento più visto di sempre in Italia.
---
Domenica 22 ottobre 2017
LA PRINCIPESSA E L'AQUILA
La straordinaria storia vera di una ragazzina di 12 anni che vuole diventare la prima addestratrice di aquile, raccontata da Lodovica Comello
Il Pop Up Cinema apre le sue porte per una festosa colazione a partire dalle 9.30. Inizio proiezioni alle ore 10.30

Questo week-end doppio appuntamento con i breakfast screening del Pop Up Cinema Palace di Bologna (Cinema Medica Palace, via Monte Grappa, 9).
Sabato 21 ottobre alle 10.30 (con colazione dalle 9.30) Pop Up Cinema in collaborazione con Nexo Digital ripropone la sorpresa cinematografica del momento, LOVING VINCENT, il primo lungometraggio interamente dipinto su tela, dedicato alla vita di Vincent Van Gogh, scritto e diretto da Dorota Kobiela e Hugh Welchman e già vincitore del Premio del Pubblico all'ultimo Festival d'Annecy.
Uscito in 283 sale il 16, 17 e 18 ottobre scorsi, LOVING VINCENT ha registrato oltre 130mila spettatori, superando in quei tre giorni Blade Runner 2049 e diventando il film evento più visto di sempre in Italia. Un successo che ha convinto la distribuzione italiana a portarlo nuovamente in sala il prossimo 20 novembre.
Ma a Bologna l’occasione per vedere (o rivedere) questo capolavoro arriverà già domani mattina al Pop Up Cinema Palace, dove i dipinti di Van Gogh prenderanno vita sullo schermo più grande della città.
Il biglietto intero per la proiezione, comprensivo di colazione offerta da La Borbonica e Attibassi, costerà 10 euro, ma sarà disponibile una riduzione a 8 euro per chi si presenterà alle casse alternativamente:

    con in testa un cappello di paglia
    esibendo un biglietto della mostra Van Gogh Alive – The Experience (aperta fino al 30 ottobre negli spazi dell’ex-chiesa di San Mattia in via S.Isaia, 14)
    esibendo una tessera bancomat Unipol Banca


Domenica 22 ottobre invece si terrà il primo appuntamento con i Sunday Funday, le proiezioni della domenica mattina dedicate a tutta la famiglia, con un’attenzione di riguardo per i più piccoli.
Per l’occasione sarà possibile vedere sul grande schermo LA PRINCIPESSA E L’AQUILA, il film di Otto Bell che racconta la straordinaria storia vera di Aisholpan, una ragazzina di 12 anni che nonostante il parere avverso della sua comunità decide di diventare la prima addestratrice di aquile, una pratica tradizionalmente riservata ai soli maschi.
Il lungometraggio, finito anche nel mirino della 20th Century Fox Animation, che ha acquisito i diritti per produrne una versione animata diretta da Chris Wedge (L’era glaciale), è impreziosito nella sua versione italiana dalla voce di Lodovica Comello, cantante e conduttrice televisiva amata dai più giovani.
La formula dei Sunday Funday è ancora una volta quella con colazione a partire dalle 9.30 e inizio proiezione alle 10.30. Il biglietto intero, colazione inclusa, costerà 8 euro per gli adulti e 4 euro per i bambini. Biglietto ridotto a 4 euro per gli adulti e 2 per i bambini presentandosi alle casse con tessera bancomat Unipol Banca e tessera socio Coop Alleanza 3.0.

Per informazioni scrivi a contents@popupcinema.it o chiama lo 051 4070166.
Pop Up Cinema Palace di Bologna (Cinema Medica Palace, via Monte Grappa, 9

mercoledì 18 ottobre 2017

Cinemafrica

Sala Cervi
Nico, 1988
(Italia/2017) di Susanna Nicchiarelli
da giovedì 19 ottobre

Ambientato tra Parigi, Praga, Norimberga, Manchester, la campagna polacca e il litorale romano, Nico, 1988 è un road-movie dedicato agli ultimi anni di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Andy Warhol e icona musicale accanto a Lou Reed nei Velvet Underground, Nico, donna dalla bellezza leggendaria, vive una seconda vita dopo la storia che tutti conoscono, quando inizia la sua carriera da solista. Il film racconta degli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa degli anni ’80: anni in cui la 'sacerdotessa delle tenebre' ritrova se stessa, liberandosi del peso della sua bellezza e ricostruendo un rapporto con il suo unico figlio dimenticato, mai riconosciuto dal padre Alain Delon. La storia di una rinascita, di un’artista, di una madre, di una donna oltre la sua icona. Il film sarà programmato alternativame nte doppiato in italiano e in versione originale con sottotitoli.
>> Maggiori informazioni




_

Il Cinema Ritrovato al cinema: Blow-up
Al Lumière tutti i lunedì e martedì del mese. Lunedì 23 Gian Luca Farinelli presenta il film al Sacher di Roma

Questo film, forse, è come lo Zen: nel momento in cui lo si spiega lo si tradisce
(Michelangelo Antonioni)
La nuova stagione di classici restaurati distribuiti dalla Cineteca prosegue con il primo film in lingua inglese di Michelangelo Antonioni tratto da un racconto di Cortázar. La swinging London, magnificamente esaltata dalle invenzioni cromatiche di Carlo Di Palma, le mode giovanili, la musica e la contestazione, servono ad Antonioni per mettere in scena l’avventura di uno sguardo. Una fotografia scattata per caso rivela, ingrandita, le presunte tracce di un delitto. E l’incapacità dell’uomo contemporaneo, e dell’artista, di far presa sul reale. Restaurare Blow-up è stato per noi una sfida al limite dell'impossibile per avvicinarsi a quell'uso pittorico, antropologico, 'moderno' e cioè fortemente storicizzato del colore: lo abbiamo fatto insieme a colui che può essere considerato il Di Palma dei nostri gio rni, il maestro di luci Luca Bigazzi. Non perdetelo!
Lunedì 23 alle ore 20.15 il direttore della Cineteca di Bologna Gian Luca Farinelli introdurrà il film al Cinema Sacher di Roma; in precedenza (ore 19) Valentina Agostinis presentera il suo documentario Blow up di ‘Blow Up’.
>> Maggiori informazioni

 
_

Cinema del presente: Barbiana '65. La lezione di Don Lorenzo Milani
Giovedì 19 ottobre, ore 20.30 – Cinema Lumière

Il recupero integrale del materiale girato dal regista Angelo D'Alessandro nel dicembre del 1965 a Barbiana, protagonisti don Lorenzo Milani e i suoi allievi, diventa l'occasione per far riemergere con forza l'attualità del messaggio del Priore a cinquant'anni dalla morte e ricordare a tutti la sua grande esperienza intellettuale, radicale, utopica e politica. Le immagini - le uniche autorizzate da Don Milani - mostrano alcuni momenti e aspetti fondamentali della Scuola di Barbiana: la scrittura collettiva, la lettura dei giornali, il lavoro manuale. Introducono Sandra Gesualdi e Lauro Seriacopi (Fondazione Don Milani).
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Fashion Research Italy: Cenerentola a Parigi
Giovedì 19 ottobre, ore 20 – Cinema Lumière

In occasione dell'inaugurazione della Fondazione Fashion Research Italy, uno dei film che più hanno contribuito a fare di Audrey Hepburn un'icona di stile e di eleganza e in cui il personaggio di Fred Astaire si ispira al mitico fotografo delle dive Richard Avedon. Precede un programma di film degli anni Dieci e Venti dedicati a sfilate di moda provenienti da EYE Filmmuseum con accompagnamento al pianoforte di Daniele Furlati. Introduce Alessandro Cecchini, direttore della Fondazione Fashion Research Italy.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Cinemafrica
dal 20 al 22 ottobre – Cinema Lumière

Dodicesima edizione della manifestazione organizzata dal Centro Studi Donati. Dieci film che raccontano diversi volti di un continente in continuo mutamento. Si parla di migranti (Wallah, je te jure, Wallay, My Name Is Adil), ma anche di violenza metropolitana (Vaya, Wùlu) e di conflitto fra tradizione e modernità (The Wound). Senza dimenticare il cuore musicale dell’Africa (Félicité, Mali Blues). Inaugurazione venerdì 20 alle ore 21 con Vaya del sudafricano Akin Omotoso. Precede (ore 18), Soleil Ô, corrosivo classico del cinema africano recentemente restaurato dalla Cineteca di Bologna.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Schermi e Lavagne
Al Cineclub per bambini e ragazzi La principessa e l'aquila e GGG – Il gigante gentile

Sabato 21 e domenica 22 ottobre, ore 16 – Cinema Lumière

Il week-end dedicato ai giovani spettatori si inaugura sabato 21 alle ore 16 La principessa e l'aquila, toccante documentario sulla storia di una ragazza che sogna di diventare addestratrice di aquile sulle montagne della Mongolia. Domenica 22 alle ore 16 riproponiamo a grande richiesta GGG – Il gigante gentile di Steven Spielberg, trasposizione del famoso romanzo di Roald Dahl. La principessa e l'aquila è anche il film scelto per la tradizionale proiezione del sabato del Cinenido, l'iniziativa di Schermi e Lavagne pensata per genitori e nonni con bebè al seguito. Da questo mese si replica anche di mercoledì mattina: prossimo appuntamento, sempre al Lumière, il 25 ottobre alle ore 10 con Nico, 1988.
>> Maggiori informazioni

____________________________________________________________________________________

Anteprima di Gli asteroidi di Germano Maccioni
Mercoledì 25 ottobre, ore 19.45 - Cinema Lumière

Unico film italiano in concorso all'ultimo Festival di Locarno, l'opera prima di Germano Maccioni ci proietta nel paesaggio piatto e desolato della ‘bassa' bolognese attanagliato dalla crisi, pieno di "macerie economiche, ideologiche e spirituali". Protagonisti due adolescenti in conflitto con scuola e famiglia che rubano candelabri dagli altari su commissione di un falso pizzaiolo, moderna figurazione dell'orco impersonata da Pippo Delbono. Mentre incombe il passaggio di un asteroide che minaccia di distruggere il pianeta. A presentare in anteprima il film in sala, oltre al regista, il produttore Ivan Olgiati. Biglietti in prevendita alla cassa del Lumière. Il film sarà successivamente programmato in prima visione in Sala Cervi a partire da giovedì 26.
>>> Maggiori informazioni


 ____________________________________________________________________________________

In ricordo di Lorenzo Pellizzari
Lunedì 23 ottobre, ore 18 – Biblioteca Renzo Renzi
Un incontro per ricordare il critico e saggista Lorenzo Pellizzari, in occasione della presentazione dell'ultimo volume da lui curato, Il cinema del Calendario del Popolo (1947-1967) di Ugo Casiraghi (Sandro Teti Editore, 2017). Intervengono Silvio Celli, Antonio Maraldi, Roy Menarini, Leonardo Quaresima e Andrea Pellizzari, figlio di Lorenzo. Ingresso libero. >>>

Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
fino al 7 gennaio 2018 - Sottopasso di Piazza Re Enzo
Il racconto vivo di una città attraverso lo sguardo dei fotografi. La mostra prodotta dalla Cineteca ripercorre personaggi e storie di Bologna dalla fine dell'Ottocento ai giorni nostri. Visite guidate condotte da Gian Luca Farinelli sabato 21 alle ore 18 e domenica 22 alle ore 11.30. >>>

Phographers’ Biopics. Documentari sulla vita dei grandi fotografi
In occasione di Foto/Industria 2017 la Fondazione MAST propone, in collaborazione con la Cineteca, una rassegna di documentari sulle vite, sulle vicende professionali e personali di grandi fotografi. >>>

I mestieri del cinema
Ancora aperte le iscrizioni per due corsi di formazione gratuiti proposti dalla Cineteca grazie al sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Fondo Sociale Europeo: 'Audience developer per sale cinematografiche e polifunzionali' (scadenza 20 ottobre), 'Operatore di cineturismo' (scadenza 27 ottobre). >>>

giovedì 12 ottobre 2017

Blade Runner, dibattito

Cinema Lumière
Blade Runner 2049

Solo al Lumière in versione originale con sottotitoli
(USA/2017) di Denis Villeneuve (163')
fino a mercoledì 18 ottobre

Arriva con un carico smisurato di attese, il sequel del film che più di tutti ha contribuito a ridefinire i canoni della fantascienza contemporanea e del nostro immaginario sul futuro, uno dei più amati, citati e analizzati di tutta la storia del cinema. A cimentarsi nella coraggiosa impresa il canadese Denis Villeneuve, reduce dal successo di Arrival, mentre garanti della continuità saranno Ridley Scott, questa volta nei panni di produttore, lo sceneggiatore Hampton Fancher e soprattutto Harrison Ford che torna dopo oltre trentacinque anni a vestire i panni del mitico Rick Deckart, inseguito dal nuovo blade runner Ryan Gosling. Scopriremo finalmente se Deckard è un umano o un replicante? Potrà il seguito eguagliare quel mirabile intreccio di atmosfere noir, visionarietà fantascientifica ed esistenzialismo biomeccanico dell’originale? Se come noi non vedete l'ora di rituffarvi fra le strade e i grattacieli della distopica e inospitale Los Angeles del 2049, venite al Lumière, l'unica sala a Bologna a proporvi il film nell'imprescindibile versione originale sottotitolata.
>> Maggiori informazioni

Attorno a Blade Runner: lezione di cinema di Roy Menarini

giovedì 12 ottobre, ore 19.15 – Cinema Lumière

Bloccato in tutto il mondo in occasione dell'uscita del sequel, il Blade Runner originale non possiamo mostrarvelo sul grande schermo. Ma Roy Menarini ha costruito una bella rassegna sui film che hanno ispirato il film di Ridley Scott o che a vario titolo sono stati influenzati da questo caleidoscopico capolavoro fondativo della fantascienza contemporanea. Blade Runner e il culto cinefilo cresciuto intorno ad esso saranno al centro di una lezione di cinema a ingresso libero (giovedì 12, ore 19.15) dello stesso Roy Menarini: partendo dalla sua monografia dedicata al fim, ne analizzerà i momenti salienti, ne discuterà le interpretazioni più rilevanti, confrontandone le principali versioni, riconsiderandone la fortuna critica e proponendo alcune riflessioni sul sequel ora nelle sale. A seguire (ore 20.15) L'invasione degli ultracorpi, classico della fantascienza anni Cinquanta firmato da Don Siegel, antesignano del tema del replicante irriconoscibile e per questo angosciante.
>> Maggiori informazioni


 ____________________________________________________________________________________

Sala Cervi
Il palazzo del Viceré
(Viceroy's House, GB/2017) di Gurinder Chadha (106')
da giovedì 12 ottobre

I tumultuosi anni della fine dell’impero britannico in India. La transizione verso l'indipendenza che si trasforma, nonostante gli insegnamenti di Ghandi nella sanguinosa Partition fra India e Pakistan. Ai 'piani bassi' di questi eventi epocali, la storia d’amore tra due giovani, la musulmana Aalia e l’induista Jeet, che sfida le convenzioni e il destino nel maestoso palazzo dell’ultimo Vicerè, Louis Mountbatten. Dalla regista di Sognando Beckham Gurinder Chadha, un’opera di ambientazioni, costumi e fotografia da grande film inglese, con gli straordinari interpreti Hugh Bonneville (Downton Abbey) e Gillian Anderson (X-Files).
>> Maggiori informazioni



_

Il Cinema Ritrovato al cinema: Blow-up
Al Lumière tutti i lunedì e martedì del mese

Questo film, forse, è come lo Zen: nel momento in cui lo si spiega lo si tradisce
(Michelangelo Antonioni)
La nuova stagione di classici restaurati distribuiti dalla Cineteca prosegue con il primo film in lingua inglese di Michelangelo Antonioni tratto da un racconto di Cortázar. La swinging London, magnificamente esaltata dalle invenzioni cromatiche di Carlo Di Palma, le mode giovanili, la musica e la contestazione, servono ad Antonioni per mettere in scena l’avventura di uno sguardo. Una fotografia scattata per caso rivela, ingrandita, le presunte tracce di un delitto. E l’incapacità dell’uomo contemporaneo, e dell’artista, di far presa sul reale. Restaurare Blow-up è stato per noi una sfida al limite dell'impossibile per avvicinarsi a quell'uso pittorico, antropologico, 'moderno' e cioè fortemente storicizzato del colore: lo abbiamo fatto insieme a colui che può essere considerato il Di Palma dei nostri gi orni, il maestro di luci Luca Bigazzi. Non perdetelo!
>> Maggiori informazioni

 
_

L'Arena del Sole in Cineteca: Leviathan
Giovedì 12 ottobre, ore 16.30 - Cinema Lumière

In occasione dello spettacolo Il libro di Giobbe di Emanuele Aldrovandi e Pietro Babina, in scena all'Arena del Sole dal 13 al 16 ottobre, proponiamo Leviathan di Andrei Zvyagintsev, implacabile rappresentazione della Russia contemporanea, soffocata da corruzione, violenza e alcol. Un film che mette in scena la classica (e biblica) lotta tra un ‘eroe' anonimo e solitario che vuole difendere ciò che possiede e il ‘sistema', rappresentato da un oligarca mafioso, tra tradimenti, torture, morti misteriose, silenzi, impotenza di fronte al sopruso. Per chi presenta il biglietto d'ingresso al film sconto del 30% sull'acquisto di un biglietto per lo spettacolo.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

  Terra di Tutti Film Festival
dal 13 al 15 ottobre – Cinema Lumière

Undicesima edizione del festival promosso dalle organizzazioni non governative GVC e COSPE, propone documentari che privilegiano i temi della lotta per l’uguaglianza dei diritti, le discriminazioni genere, la difesa della libertà, la coscienza ambientale. Il titolo di quest’anno, Voci dal mondo invisibile, sintetizza la volontà di offrire uno sguardo lucido e mai rassegnato su tante realtà ancora ignorate. Ingresso gratuito a tutte le proiezioni. Mercoledì 13 alle ore 18 inaugurazione ufficiale (con aperitivo) in Piazzetta Pier Paolo Pasolini.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Rä di Martino presenta La controfiguraSabato 14 ottobre, ore 20.30 – Cinema Lumière
Una piccola troupe cinematografica si aggira per Marrakech e i deserti che la circondano. Sono in corso i sopralluoghi per il remake di un film americano (Un uomo a nudo di Frank Perry, con Burt Lancaster) in cui un uomo torna a casa a nuoto, attraversando tutte le case della contea, piscina dopo piscina. Corrado è la controfigura che viene usata per testare inquadrature, location e piscine. Ma con l'andare avanti delle prove cresce in lui un'ambizione... forse quel ruolo potrebbe essere suo? Irrompono sulla scena i veri attori, le star, e una grande troupe si muove nel dietro le quinte, in un set in cui sembra che nessuno sappia esattamente cosa fare. Un film in crisi d'identità, alla surreale ricerca di se stesso. A presentarlo in sala Rä di Martino, artista visuale qui al suo erordio dietro la macchina da presa.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

lunedì 9 ottobre 2017

Studio Campani


Marco Giusti

Mad men a Modena. La fantastica storia di Paul Campani e di Max Massimino Garnier
Questa è la sorprendente storia di Paul Campani, il genio dell’animazione modenese, della sua officina, la mitica Paul film, e del suo formidabile copywriter Max Massimino Garnier.

L'autore

Autore televisivo di programmi cult come Blob, Blobcartoon, Fuori orario, Carosello Carosello, Cocktail d’amore, Stracult, Troppo Giusti, Marco Giusti è il maggiore esperto mondiale della storia di Carosello a cui ha dedicato nel 1995 il definitivo Il grande libro di Carosello. E adesso tutti a nanna. Nel 1996 ha curato la mostra su Carosello per la Triennale di Milano. Ha scritto Il dizionario dei cartoni animali. Ha scritto libri su Stanlio e Ollio, Totò, Moana Pozzi. E con Roberto Benigni e Carlo Verdone.
È il critico cinematografico di Dagospia con il suo Cinema dei Giusti.
Per la Mostra del cinema di Venezia ha curato nel 2004 la retrospettiva Italian kings of the B's - Storia segreta del cinema italiano cui parteciparono Quentin Tarantino e Joe Dante,  nel 2007 la rassegna sul western all'italiana e nel 2010 la retrospettiva La situazione comica.
http://emilib.medialibrary.it/media/scheda.aspx?id=850567210

venerdì 6 ottobre 2017

Stagione concertistica

Da sabato 7 ottobre saranno in vendita i biglietti per tutti i concerti della stagione 2017/2018. I concerti sono acquistabili sia nella biglietteria di Ferrara Musica che sul sito. Per i giovani fino a 30 anni compresi è prevista la formula Speciale Giovani che offre prezzi molto vantaggiosi su tutti i biglietti, ancora più vantaggiosa la formula Giovanissimi (9 euro fino ai 20 anni compresi).
Sono comunque ancora acquistabili gli abbonamenti: il Large (abbonamento completo a 16 concerti), l’abbonamento tematico Archi (dedicato ai concerti con violinisti e violoncellisti e quartetto d’archi), e il Carnet 5.
Il cartellone di quest’anno presenta molti dei più importanti protagonisti del panorama concertistico internazionale: direttori d’orchestra come Antonio Pappano, Vladimir Jurowski, François-Xavier Roth; celebri solisti come i pianisti Martha Argerich, Yuja Wang ed Elisabeth Leonskaja; violinisti quali Uto Ughi, Pinchas Zukerman, Janine Jansen, Isabelle Faust, Lisa Batiashvili, violoncellisti come Edgar Moreau e Jean-Guihen Queyras, e un cornista come Alessio Allegrini.
Sempre al centro della programmazione le brillanti orchestre legate alla stagione di Ferrara Musica, Mahler Chamber Orchestra e Chamber Orchestra of Europe, senza trascurare però la partecipazione di altre celebri compagini internazionali come la Deutsche Kammerphilharmonie Bremen, Il Pomo d’Oro, Camerata Salzburg, Les Dissonances e l’ensemble Hespèrion XXI guidato da Jordi Savall.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.ferraramusica.it o contattare la biglietteria di Ferrara Musica: Corso Martiri della Libertà 5, orari di apertura al pubblico dal lunedì al venerdì ore 15.30/19, sabato ore 10/12.30 e 15.30/19. Telefono 0532 202675 – Email: biglietteria@ferraramusica.it.

mercoledì 4 ottobre 2017

Al Cinema Medica Palace

Giovedì 5 ottobre 2017 alle 10 del mattino, un nuovo imperdibile appuntamento al Pop Up Cinema Palace, il progetto cinematografico promosso da I Wonder Pictures negli spazi del cinema Medica Palace: sullo schermo più grande di Bologna, in pieno centro storico, si terrà l’anteprima esclusiva di BLADE RUNNER 2049, presentato in versione originale sottotitolata in contemporanea con le più grandi città del mondo.

L’ingresso all’evento, del costo di 10 euro, sarà comprensivo di biglietto del cinema e colazione, offerta a partire dalle ore 9.00 in collaborazione con pasticceria La Borbonica e Attibassi.


BLADE RUNNER 2049 di Denis Villeneuve È possibile acquistare il proprio biglietto dalle 18 di oggi, mercoledì 4 ottobre, o domani, 5 ottobre, a partire dalle ore 9.00 DIRETTAMENTE ALLE CASSE DEL CINEMA MEDICA PALACE

BLADE RUNNER 2049, diretto dal regista candidato all’Oscar® Denis Villeneuve, è l’attesissimo seguito del BLADE RUNNER di Ridley Scott e vede Harrison Ford tornare nei panni del cacciatore di replicanti Rick Deckard, che dovrà confrontarsi con l’Agente K interpretato da Ryan Gosling. Trent'anni dopo gli eventi del primo film, un nuovo blade runner, l'Agente K della Polizia di Los Angeles (Ryan Gosling) scopre un segreto sepolto da tempo che ha il potenziale di far precipitare nel caos quello che è rimasto della società. La scoperta di K lo spinge verso la ricerca di Rick Deckard (Harrison Ford), un ex-blade runner della polizia di Los Angeles sparito nel nulla da 30 anni.

Guarda il trailer del film
L'evento è realizzato in collaborazione con Warner Bros. Italia e Cinema Medica Palace.

Per maggiori informazioni chiama lo 051 4070166 o scrivi a ingressi@biografilm.com



Che Guevara raccontato da Gianni Minà

Omaggio a Jonas Carpignano
Ancora tre giorni di programmazione per Mediterranea e A Ciambra, designato a rappresentare l'Italia nella corsa agli Oscar
fino a venerdì 6 ottobre – Cinema Lumière

Jonas Carpignano è autore di due corti, A Chjàna e A Ciambra, premiati uno a Venezia e uno a Cannes, dai quali ha tratto altrettanti lungometraggi, Mediterranea e l’omonimo A Ciambra, prodotto niente meno che da Martin Scorsese, il film italiano più sorprendente dell'anno accolto con attenzione internazionale dalla Quinzaine di Cannes e, notizia delle ultime ore, designato dalla commissione dell'Anica a rappresentare l'Italia nella corsa al miglior film straniero agli Oscar 2018. Ambientato nella comunità Rom di Gioia Tauro, è un film che parla di immigrazione, integrazione, povertà, criminalità con un'autenticità che nasce dal contatto diretto con la realtà. Transitato in sordina in poche sale a cavallo di Ferragosto, abbiamo deciso di dargli una seconda e migliore occasione con una piccola tenitura al Lumière fino a venerdì 6 ottobre.
>> Maggiori informazioni

 


Prima visione

Cinema Lumière
Blade Runner 2049

Solo al Lumière in versione originale con sottotitoli
(USA/2017) di Denis Villeneuve (163')
da giovedì 5 ottobre

Arriva con un carico smisurato di attese, il sequel del film che più di tutti ha contribuito a ridefinire i canoni della fantascienza contemporanea e del nostro immaginario sul futuro, uno dei più amati, citati e analizzati di tutta la storia del cinema. A cimentarsi nella coraggiosa impresa il canadese Denis Villeneuve, reduce dal successo di Arrival, mentre garanti della continuità saranno Ridley Scott, questa volta nei panni di produttore, lo sceneggiatore Hampton Fancher e soprattutto Harrison Ford che torna dopo oltre trentacinque anni a vestire i panni del mitico Rick Deckart, inseguito dal nuovo blade runner Ryan Gosling. Scopriremo finalmente se Deckard è un umano o un replicante? Potrà il seguito eguagliare quel mirabile intreccio di atmosfere noir, visionarietà fantascientifica ed esistenzialismo biomeccanico dell’origina le? Se come noi non vedete l'ora di rituffarvi fra le strade e i grattacieli della distopica e inospitale Los Angeles del 2049, venite al Lumière, l'unica sala a Bologna a proporvi il film nell'imprescindibile versione originale sottotitolata.
>> Maggiori informazioni

Attorno a Blade Runner
dal 6 al 25 ottobre – Cinema Lumière
Bloccato in tutto il mondo in occasione dell'uscita del sequel, il Blade Runner originale non possiamo mostrarvelo sul grande schermo. Ma Roy Menarini ha costruito una bella rassegna sui film che hanno ispirato il film di Ridley Scott o che a vario titolo sono stati influenzati da questo capolavoro fondativo della fantascienza contemporanea. Pur essendo il parto dell’ingegno del suo regista, Blade Runner è infatti a tutti gli effetti un film caleidoscopico e multi-autoriale. Le scenografie devono molto a Metropolis, la fotografia guarda da al noir anni Quaranta, la musica di Vangelis si nutre dell’elettronica anni Ottanta, i costumi ricreano la moda futurista, e così via. Per decostruire il puzzle creativo di Blade Runner, la rassegna ripesca Fritz Lang, ripresenta i noir hollywoodiani degli anni d’oro, osserva l’aria del tempo con Brazil, omaggia il regista e il coraggioso autore del sequel, per poter zoomare sulle tante diverse influenze artistiche che hanno attraversato il capolavoro del 1982. Primo appuntamento venerdì 6 alle ore 20 con l'adrenalinico Mad Max: Fury Road di George Miller.
>> Maggiori informazioni

____________________________________________________________________________________

Sala Cervi
L'ordine delle cose
(Italia/2017) di Andrea Segre
fino a mercoledì 11 ottobre

Corrado è un alto funzionario del governo specializzato in politiche di contrasto all’immigrazione clandestina. In missione nella confusa e arroventata Libia post-Gheddafi, si muove tra stanze del potere, porti e disumani centri di detenzione per migranti. L'incontro con Swada, una donna somala che sta cercando raggiungere il marito in Europa, lo pone di fronte a un dilemma: come tenere insieme la legge dello stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà? Dopo La prima neve, che raccontava una storia d'immigrazione vista dalla parte del migrante, in questo film intenso, rigoroso e di bruciante attualità, Segre ribalta la prospettiva mostrando la crisi di chi quei movimenti deve gestirli e coordinarli, una crisi che s’insinua 'pericolosa' nell’ordine delle cose.
>> Maggiori informazioni




Il Cinema Ritrovato al cinema: Blow-up
Nei cinema italiani dal 2 ottobre. Al Lumière tutti i lunedì e martedì del mese

Questo film, forse, è come lo Zen: nel momento in cui lo si spiega lo si tradisce
(Michelangelo Antonioni)
Dopo il grande successo di Eraserhead la nuova stagione di classici restaurati distribuiti dalla Cineteca prosegue con il primo film in lingua inglese di Michelangelo Antonioni tratto da un racconto di Cortázar. La swinging London, magnificamente esaltata dalle invenzioni cromatiche di Carlo Di Palma, le mode giovanili, la musica e la contestazione, servono ad Antonioni per mettere in scena l’avventura di uno sguardo. Una fotografia scattata per caso rivela, ingrandita, le presunte tracce di un delitto. E l’incapacità dell’uomo contemporaneo, e dell’artista, di far presa sul reale. Restaurare Blow-up è stato per noi una sfida al limite dell'impossibile per avvicinarsi a quell'uso pittorico, antropologico, 'moderno' e cioè fortemente storicizzato del colore: lo abbiamo fatto insieme a colui che può essere cons iderato il Di Palma dei nostri giorni, il maestro di luci Luca Bigazzi. Non perdetelo!
>> Maggiori informazioni

 

_


Evento speciale: Ferrante Fever
Mercoledì 4 ottobre, ore 20.15 e 22.30 - Cinema Lumière

Ferrante Fever è la scritta al neon che campeggia nella vetrina di una libreria di New York. Il successo mondiale del ciclo L'amica geniale ha alimentato dal mistero che circonda l'identità di Elena Ferrante. Ma a Giacomo Durzi non interessano gossip e illazioni, cerca di ricostruire il profilo dell'autrice esplorando esclusivamente il suo universo narrativo. Contribuiscono a questo ‘dizionario ferrantiano' interviste a scrittori come Roberto Saviano, Nicola Lagioia, Elizabeth Strout e Jonathan Franzen, a registi come Martone e Faenza, che hanno tratto film da romanzi della Ferrante, a critici letterari ed editori.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Che Guevara, 50 anni dopo. Visto da Gianni Minà
Abbonamento speciale a 9 € per tutte le proiezioni
dal 7 al 9 ottobre – Cinema Lumière

A cinquant’anni dalla morte, ricordiamo Ernesto Che Guevara con un ospite d’eccezione, Gianni Minà, che per anni si è dedicato alla ricerca e all’indagine storica attorno al guerrillero heroico, come lo ha definito Alberto Korda nel celebre scatto che lo ha reso un’icona. Minà (che introdurrà in sala tutte le proiezioni) ha messo a disposizione i materiali che ha filmato nel corso del tempo (a partire dalla celeberrima intervista a Fidel Castro) e che restituiscono profondità alla querida presencia, appiattita su troppi poster, di uno dei protagonisti indiscussi della storia moderna. Si parte sabato mattina dalle ore 10 con uno degli ultimi lavori di Minà, Cuba nell'epoca di Obama: un viaggio di oltre mille chilometri da L'Avana a Guantanamo, alla scoperta di Cuba e delle sue giovani generazioni, in un momento cruciale di cambio della politica degli Stati Uniti e della Rivoluzione stessa. Abbonamento: 9 € (valido per tutti i film della rassegna). Ingresso per ogni singola proiezione: 3 €.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
E da mercoledì 11 riparte il Cinenido con Blade Runner 2049

Mercoledì 4, sabato 7 e domenica 8 ottobre, ore 16 – Cinema Lumière

Speciale appuntamento infrasettimanale per il Cineclub di Schermi e Lavagne in occasione della festa di San Petronio. Mercoledì 4 per i più piccoli Nocedicocco – Il piccolo drago, film d'animazione tratto dalla serie di racconti illustrati del tedesco Ingo Siegner. Sabato pomeriggio protagonisti i due campioni della comicità muta con altrettanti capolavori recentemente restaurati dalla Cineteca di Bologna: Il monello di Charlie Chaplin e Sherlock Jr. di Buster Keaton. Il week-end del Cineclub per ragazzi si chiude con I puffi 3 – Viaggio nella foresta segreta, ultimo atto, interamente realizzato in computer graphic, della saga che ha portato sul grande schermo le piccole creature blu nate nel 1958 dalla fantasia del belga Peyo.
Riparte e raddoppia anche il Cinenido, l'iniziativa pensata per genitori e nonni con neon ati al seguito. Al tradizionale appuntamento del sabato pomeriggio si aggiunge infatti un'ulteriore proiezione ogni mercoledì mattina. Si parte l'11 ottobre alle ore 11 con Blade Runner 2049.
>> Maggiori informazioni


____________________________________________________________________________________

Anteprima di Il mio Godard con Michel Hazanavicius e Louis Garrel
Aperta la prevendita. Giovedì 19 lezione di cinema gratuita con prenotazione obbligatoria

Mercoledì 18 e giovedì 19 ottobre – Cinema Lumière

Michel Hazanavicius si confronta con un'icona del cinema francese, Jean-Luc Godard (nel film interpretato da Louis Garrel), uno dei padri della nouvelle vague, geniale e innovatore. Si concentra in particolare sul rapporto con Anne Wiazemsky (lo spunto è il romanzo autobiografico di quest'ultima, Un anno cruciale), seconda moglie di Godard e attrice di molti suoi film, e su un passaggio decisivo della carriera di JLG (siamo nel 1967, anno dell'uscita e dell'accoglienza negativa di La cinese, della militanza maoista alle soglie del Maggio francese). Un ritratto ironico e a tratti irriverente ad altissimo tasso d'audacia cinefila, comme d'habitude per il regista del pluripremiato The Artist. Michel Hazanavicius e Louis Garrel saranno protagonisti di un doppio incontro con il pubblico del Lumière: mercoledì 18 in occasione della proiezione in anteprima del film (biglietti disponibili in prevendita on-line e alla cassa del Lumière); giovedì 19 per una lezione di cinema a ingresso libero con prenotazione obbligatoria: cinetecadirezione@cineteca.bologna.it
>> Maggiori informazioni


 ____________________________________________________________________________________

Leonardo Di Costanzo presenta L'intrusa al Rialto
Martedì 3 ottobre, ore 21 - Cinema Rialto
Leonardo Di Costanzo presenterà al Cinema Rialto (via Rialto 19) il suo ultimo lungometraggio L'intrusa, splendido film sul difficile equilibrio tra paura e accoglienza, tra tolleranza e fermezza. Con lui il direttore della Cineteca, Gian Luca Farinelli.

Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
fino al 7 gennaio 2018 - Sottopasso di Piazza Re Enzo
Il racconto vivo di una città attraverso lo sguardo dei fotografi. La mostra prodotta dalla Cineteca ripercorre personaggi e storie di Bologna dalla fine dell'Ottocento ai giorni nostri. Visite guidate condotte da Gian Luca Farinelli sabato 7 alle ore 18 e domenica 8 alle ore 11.30. >>>

L'autoritratto nell'epoca dei selfie. Corso di fotografia con Simone Martinetto
dal 19 ottobre - Sala Cervi e Biblioteca Renzo Renzi
Sei incontri con Simone Martinetto, artista e fotografo di scena, per esplorare le possibilità creative dell'autoritratto fotografico. Il corso è gratuito per un massimo di 25 partecipanti. Il bando è aperto fino al 5 ottobre. I risultati del corso saranno esposti all’interno della mostra Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi. >>>

Il Mercato Ritrovato
Sabato 7 ottobre, ore 9-14 - Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani
Si rinnova l'appuntamento con il nuovo mercato contadino in Cineteca, che ospita circa quaranta produttori del nostro territorio. Spesa a km zero, cibi di strada, anche vegetariani e vegani, birre artigianali e vini autoctoni. >>>

Viefestival. Sconti per Amici e Sostenitori Cineteca all'Arena del Sole
Sconto del 30% per tutti i possessori delle tessere Amici e Sostenitori della Cineteca per gli spettacoli Il libro di Giobbe (13-16 ottobre) e Luciano (21 ottobre) in programma all'Arena del Sole nell'ambito della rassegna di teatro e danza Vie Festival. >>>