martedì 15 giugno 2021

Claudio Koporossy. Invisibilia

                    

Mostre

La mostra del fotografo dell'acqua Claudio Koporossy alla Palazzina Marfisa d'Este comprende scatti di Ferrara a fianco delle immagini dei giochi d'acqua delle fontane di Parigi, della Reggia di Peterhof in Russia e della Gran Moschea dello Sceicco Zayed ad Abu Dhabi.
Immagine dell'evento

Gli scatti di Ferrara compongono un'intera sezione dell'esposizione e sono esposti a fianco delle immagini dei giochi d'acqua delle fontane di Parigi, della Reggia di Peterhof in Russia e della Gran Moschea dello Sceicco Zayed, ad Abu Dhabi. Koporossy infatti ha realizzato fotografie di diversi contesti locali: dal Castello a Parco Massari, dalla nuova fontana di piazza Repubblica a quella dell'Acquedotto: l'acqua che scorre su questa statua, tra i 'bassorilievi' di Arrigo Minerbi raffiguranti bambini, allegorici, crea un effetto notevole.

Le stanze affrescate e gli arredi di gusto rinascimentale voluti da Nino Barbantini restituiscono l’atmosfera degli ultimi anni della corte estense, in uno spazio protetto e privato, che viene ora felicemente contaminato dalle fotografie di Koporossy. Per l’occasione, l’artista ha dedicato alcuni nuovi scatti all’acqua delle fontane e dell’Acquedotto monumentale di Ferrara.

L’acqua è per Koporossy una “magnifica ossessione”, da indagare con attenzione, da vicino, osservandola in contesti differenti. La visione dell’acqua entra nei suoi occhi, attraversa la sua mente, e fornisce l’impulso al suo dito, che aziona il pulsante della macchina fotografica. E in questo scatto l’artista fissa ciò che è mobile, concretizza nelle sue opere una realtà nuova. Le acque limpide che immortala si rinnovano grazie ai colori sgargianti dei fiori, dei frutti e degli ortaggi che divengono forme irripetibili e sorprendenti trasfigurazioni cromatiche. Di queste favolose agglutinazioni rimane traccia solo sulla superficie della fotografia, un frammento altrimenti invisibile.
Con la mostra Invisibilia Koporossy invita i visitatori a condividere la sua azione e la sua emozione, a stargli accanto e con lui a riflettere sul mistero della vita, sull’origine e sulla infinita bellezza del creato.

Dove

Ferrara - Palazzina Marfisa d'Este - Corso Giovecca 170

Quando

Dal 1 maggio al 29 agosto 2021

Orari

9.30-13.00 / 15.00-18.00. Chiuso lunedì.
La prenotazione è consigliata: >>> Sito prenotazione musei

Tariffe

Intero: euro 4,00; ridotto: euro 2,00 (giovani dai 18 ai 30 anni titolari della Youngercard, over 65 anni, studenti universitari, categorie convenzionate, insegnanti di primo e secondo grado con tesserino).
Gratuito: minori di 18 anni, gruppi scolastici, persone diversamente abili e loro accompagnatori, guide turistiche e giornalisti con tesserino, possessori MyFe Card, categorie convenzionate.

Gratuito

  • Persone diversamente abili con accompagnatore
  • Guide turistiche
  • Giornalisti
  • Militari
  • Fino a 18 anni

Contatti

Ufficio Informazioni e Prenotazioni Mostre e Musei C.so Ercole I d'Este, 21

sabato 12 giugno 2021

Sermide fino al 24 giugno

La programmazione dei

Giovedì di Qualità

prosegue

dal 10 al 24 giugno

 

GLORIA MUNDI

 

un film di Robert Guédiguian con Ariane Ascaride, Jean-Pierre Darroussin, Gérard Meylan, Anaïs Demoustier, Robinson Stévenin, Lola Naymark, Grégoire Leprince-Ringuet, Angelica Sarre

 

giovedì 10 giugno, ore 21:15

 

Marsiglia. A Mathilda e Nicolas è nata una bambina, Gloria. Mathilda ha un lavoro precario e Nicolas sta cercando di mettersi in proprio come autista privato. Mathilda ha un padre, Daniel, che quasi non conosce, perché è in carcere da più di vent'anni, ed è stata allevata dalla madre, Sylvie, e dal suo nuovo compagno Richard. Un giorno Daniel, scontata la pena, si presenta in famiglia per conoscere la nipote.

Vai alla scheda completa del film
Acquista il biglietto in prevendita

 

DUE (DEUX)

 

un film di Filippo Meneghetti con Barbara Sukowa, Martine Chevallier, Léa Drucker, Jérôme Varanfrain.

 

giovedì 17 giugno, ore 21:15

 

Due donne mature, Nina e Madeleine, si amano in segreto da decenni. Tutti, compresi i parenti di Madeleine, pensano che siano solo vicine di

casa. Ma quando la routine di ogni giorno viene sconvolta da un evento improvviso, la famiglia di Madeleine finisce per scoprire la verità. E l'amore fra le due è messo alla prova.

Vai alla scheda del film con orari e prezzi
Acquista il biglietto in prevendita

 

ESTATE '85

 

un film di François Ozon con Félix Lefebvre, Benjamin Voisin, Philippine Velge, Valeria Bruni Tedeschi, Melvil Poupaud, Isabelle Nanty, Samuel Brafman-Moutier, Philippine Veerman.

 

giovedì 24 giugno, ore 21:15

 

Le storie d'amore qualche volta finiscono male ma il debutto è sempre folgorante. Lo è quello di Alexis e David. Alexis affonda tra i flutti di un'estate (irre)quieta, David lo salva dal naufragio come un dio greco. Alexis ha sedici anni e una passione per i riti funerari, David pochi di più e un dinamismo che non conosce freni. Cresciuto senza slanci in una famiglia proletaria, Alexis è attirato da David, orfano di padre e figlio di una madre divorante e impudica. Tutto li separa, tutto li innamora dentro un dramma annunciato e una stagione stordente. L'ultima, spensierata e innocente, prima dell'inverno e dell'HIV.

Vai alla scheda del film con orari e prezzi
Acquista il biglietto in prevendita

 

Festival di Locarno del 2005

Una corrispondenza dal nostro inviato di bondeno.com; la riproponiamo in memoria di quello che era













 

giovedì 3 giugno 2021

Il cattivo poeta

 

Programmazione dal 3 al 7 giugno

Giovedì di Qualità

 

MANK

 

un film di David Fincher con Gary Oldman, Lily Collins, Amanda Seyfried...

 

giovedì 3 giugno, ore 20:30

 

Victorville, California, 1940. Lo sceneggiatore alcolizzato Herman J. Mankiewicz, temporaneamente infermo a causa di un incidente, si isola nel mezzo del deserto del Mojave con due assistenti per dar vita a uno script commissionato da Orson Welles, ventiquattrenne talento del teatro a cui la RKO ha dato carta bianca. Mankiewicz, detto Mank, cerca ispirazione tra i ricordi e rievoca eventi degli anni precedenti, che lo hanno visto spesso ospite del magnate William Randolph Hearst e al servizio del capo della MGM Louis Mayer. Tra questi le elezioni del 1934 per il governatore dello Stato, in cui simpatizzava per il candidato democratico dalle tendenze socialiste Upton Sinclair, apertamente osteggiato da Hearst e Mayer.

Vai alla scheda completa del film
Acquista il biglietto in prevendita

IL CATTIVO POETA

 

un film Gianluca Jodice con Sergio Castellitto e Francesco Patané


da venerdì 4 a lunedì 7 giugno

 

Primavera del 1936. Al giovane federale Giovanni Comini, di stanza a Brescia, viene assegnato dal Segretario del Partito Fascista Achille Starace l'incarico di sorvegliare Gabriele D'Annunzio, da 15 anni rinchiuso nel Vittoriale, per raccogliere su di lui informazioni di ogni tipo. D'Annunzio si è dichiarato contrario all'imminente alleanza fra Mussolini e Hitler, che il poeta definisce un "ridicolo nibelungo", e il Partito non tollera il suo dissenso. Comini si reca al Vittoriale e da lì manda alla Casa del Fascio regolari rapporti su ogni attività del Poeta Vate, comprese quelle sessuali. Ma il suo legame con D'Annunzio cresce, e il dubbio sull'operato del Fascismo comincia ad insinuarsi anche nel convintissimo federale.

Vai alla scheda del film con orari e prezzi
Acquista il biglietto in prevendita

CRUDELIA

 

con Emma Stone, Emma Thompson, Mark Strong...


continua sabato 5 e domenica 6 giugno

 

Estella è una bambina con un sogno e un lato oscuro: il sogno è quello di diventare una celebre stilista di moda, il lato oscuro è il desiderio di sfidare il mondo senza farsi scrupoli, cui sua madre Catherine ha dato un nome: Crudelia. Catherine invita la figlia a tenere Crudelia sotto controllo, ma Estella deve trasgredire, e ad una festa organizzata dalla Baronessa presso cui sua madre lavora si intrufola nel salone dove va in mostra una grande sfilata di moda. Ne nasce un putiferio, e Catherine viene uccisa dai tre dalmata della Baronessa: una morte di cui Estella si ritiene colpevole. Anni dopo la ritroviamo giovane donna a Londra, intenta a campare di furtarelli con gli amici Jasper e Horace, ma con ancora in testa il sogno di fare la stilista: magari proprio per la celebre Baronessa.

Vai alla scheda del film con orari e prezzi
Acquista il biglietto in prevendita

THE FATHER

NULLA E' COME SEMBRA

 

un film di Florian Zeller con Anthony Hopkins, Olivia Colman, Imogen Poots...

 

continua da venerdì 4

a lunedì 7 giugno

 

Tra le vie residenziali della Londra benestante, Anne si reca a far visita al padre Anthony nel suo appartamento. L'uomo, ottantenne, è rammaricato quando la figlia gli annuncia un prossimo trasferimento a Parigi per raggiungere l'uomo che ama, e chiede cosa ne sarà di lui.

Poco dopo, sempre in casa sua, Anthony trova un uomo seduto a leggere il giornale, il quale sostiene di essere il padrone di casa e il marito di Anne. Pur vivace e a tratti ben lucido, Anthony mostra sintomi del morbo di Alzheimer, dimenticando fatti, luoghi e persone. Nel rapporto con i suoi familiari e con la giovane badante Laura, ultima di una lunga serie, la vita di Anthony prosegue per frammenti confusi che la sua mente non riesce più a ricomporre.

Vai alla scheda del film con orari e prezzi
Acquista il biglietto in prevendita

giovedì 27 maggio 2021

Giovanni Boldini

 

GIOVANNI BOLDINI. IL PIACERE

STORY OF THE ARTIST

 

Domenica 6 giugno 2021, ore 21.30

Prima assoluta del film in occasione di Biografilm Festival 2021

Chiostro del Complesso di Santa Cristina della Fondazza

Piazzetta Giorgio Morandi 2, Bologna

 

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist (video still). Ritratto della marchesa Luisa Casati

 

Domenica 6 giugno alle ore 21.30, in occasione del Biografilm Festival di Bologna, verrà presentato, in prima assoluta, il film-documentario Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist diretto e sceneggiato da Manuela Teatini, prodotto da Trentino Marketing in collaborazione con Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, con il patrocinio del Comune di Ferrara, del Comune di Trento e del Comune di Rovereto.

 

Il film nasce in occasione della mostra Giovanni Boldini. Il piacere a cura di Beatrice Avanzi e Tiziano Panconi, che il Mart di Rovereto dedica, fino al 29 agosto 2021, a Giovanni Boldini (Ferrara 1842 - Parigi 1931) per celebrare il novantesimo anniversario dalla sua morte.
La regista Manuela Teatini ha voluto raccontare i momenti salienti e iconici della straordinaria vita del pittore ferrarese tra Firenze, Venezia (dove fu membro del comitato patrocinatore della prima Biennale d’Arte), Londra, New York, Parigi ma anche Montecarlo, la Costa Azzurra e Sankt Moritz, dove era solito recarsi in villeggiatura: tante le sue frequentazioni intellettuali, tra cui Gabriele D’Annunzio, Filippo Tommaso Marinetti, Giuseppe Verdi e ancora Edgar Degas (con cui visita la Spagna e il Marocco), Edouard Manet, Alfred Sisley, John Sargent, Marcel Proust, sullo sfondo della sfolgorante ville lumière, dove si stabilì definitivamente nel 1871.


Durante la Belle Époque, il periodo più affascinante della cultura europea tra Ottocento e Novecento, a metà strada tra il lusso più sfarzoso e l’eleganza eccentrica e compiaciuta dei Dandy, Boldini è stato l’artista italiano più famoso al mondo dando origine a una vera e propria Boldini mania: principesse, contesse, attrici e facoltose viaggiatrici internazionali arrivavano a Parigi da ogni parte d’Europa e d’America solo per farsi ritrarre da lui.

 

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist vuole celebrare soprattutto la bellezza delle sue muse, di quell’universo femminile che si affacciava al nuovo secolo con grandi sogni di libertà e sentimenti di progresso civile, che si ribellava all’ordine precostituito anche solo scegliendo di farsi rappresentare in una posa anticonformista e sconveniente. Donne influenti e affascinanti, come la scrittrice Colette, il soprano Lina Cavalieri, la ballerina Cléo de Mérode, l’ereditiera americana Consuelo Vanderbilt, duchessa di Marlborough, la nobildonna cilena Emiliana Concha de Ossa, l’aristocratica siciliana Donna Franca Florio, le principesse Marthe-Lucile Bibesco ed Eulalia di Borbone-Spagna, la contessa Gabrielle de Rasty o l’estrosa marchesa Luisa Casati, conosciuta tramite D’Annunzio e con cui intrattenne una lunga amicizia: il suo celebre ritratto con un levriero, che aveva riscosso un immediato successo al Salon de Paris nel 1909, è stato fonte di ispirazione anche per fashion designer contemporanei del calibro di John Galliano e Alexander Mc Queen.

Si può affermare che Boldini, con sua modernità artistica e il suo virtuosismo capace di cogliere anche la più sottile nota di sensualità del soggetto, abbia anticipato la figura del trend setter e dell’influencer: prima di iniziare a lavorare ai suoi dipinti, infatti, il pittore ferrarese era solito assicurarsi che le sue illustri modelle indossassero una mise all’altezza del suo impeccabile gusto, accompagnandole personalmente da Cartier e Boucheron per l’acquisto di gioielli e accessori sontuosi e negli atelier di couturier quali Paul Poiret, Charles Frederick Worth, Jeanne Lanvin e Jacques Doucet. Quando non era impegnato a dipingere, lo si poteva incontrare a teatro ad assistere alle esibizioni di Sarah Bernhardt o Eleonora Duse in compagnia del suo grande amico, il conte Robert de Montesquiou, o a gestire pubbliche relazioni all’Hotel Ritz, luogo di passaggio di uomini di stato e aristocratici provenienti da ogni parte del mondo.

 

L’articolata sceneggiatura del film intreccia i vari piani della narrazione per disegnare un ritratto vivace e fedele dell’artista, combinando immagini inedite provenienti da archivi privati con riprese della mostra allestita presso il Mart, footage dell’epoca con scene ricreate appositamente per far rivivere l’atmosfera sofisticata e lo stile elegante dell’epoca, anche grazie alle voci narranti degli attori di cinema e teatro Alessia Patregnani e Francesco Mastrorilli.

 

Il documentario comprende gli interventi di Vittorio Sgarbi, storico dell’arte e Presidente del Mart, i curatori Beatrice Avanzi e Tiziano Panconi, Annalisa Casagranda (Area educazione e mediazione culturale del Mart), e, in qualità di guest star, Cecilia Matteucci Lavarini, collezionista e icona dell’Alta Moda, che di recente ha preso parte a un video pubblicitario per Roger Vivier insieme a Chaterine Deneuve.

 

Ho sempre amato Boldini per la sua capacità di trasformare sulla tela le donne rendendole meravigliose. L’aspetto che più mi ha affascinato è la sua alta considerazione per l’universo femminile e la sua passione per le sue icone: principesse, duchesse, attrici e cantanti sempre eleganti con abiti di Haute Couture. – dichiara la regista Manuela Teatini – “Ho cercato di riprodurre il suo mondo di bellezza e alla moda, lavorando molto sulla ricerca iconografica e sul montaggio per rendere più fluido possibile il racconto critico della sua pittura straordinaria e il periodo della Belle Époque in cui le donne si sono affacciate, finalmente, come protagoniste nella storia dell’Europa. Boldini, sicuramente, ha amato le donne soprattutto per la loro intelligenza, ironia, libertà e fantasia.
 Vorrei dedicare questo documentario a tutte le donne davvero speciali che ho incontrato”.

 

Manuela Teatini è regista di documentari, sceneggiatrice, produttrice, giornalista. È laureata all’Università di Bologna, dove ha studiato Storia del Cinema e Storia dell’Arte. Ha collaborato come regista e autrice a RAI Radio Tre, ha lavorato per alcuni programmi televisivi di RAIUNO e come regista per RAITRE. Ha collaborato come ufficio stampa per Canale 5, Rete 4 e Italia 1. Giornalista pubblicista, ha scritto di cinema e arte per varie testate tra cui VOGUE ed ELLE. È stata curatrice di libri d’arte internazionali tra i quali Beat & Pieces. A True Story of the Beat Generation di Fernanda Pivano (Photology, 2005). Tra le sue ultime opere cinematografiche: GREEN STREETS. My Neighbour & Other Animals, cortometraggio, 2020; MASSIMO MININI. The Story of a Gallerist, documentario, 2019; MARRAS Backstage, cortometraggio, 2018; ART BACKSTAGE. La passione e lo sguardo, documentario, 2017.

 

Per prenotare il biglietto per la proiezione in presenza del 6 giugno, alle ore 21.30:

https://biografilm.18tickets.it/film/7236

 

Per vedere il film online su MyMovies:

https://www.mymovies.it/film/2021/giovanni-boldini/ 

 

Giovanni Boldini. Il Piacere.
 Story of the Artist
Regia MANUELA TEATINI
Sceneggiatura MANUELA TEATINI
Prodotto da TRENTINO MARKETING in collaborazione con Mart di Rovereto e MANUELA TEATINI
Produzione esecutiva MANUELA TEATINI
Fotografia MATTEO SCOTTON e PASQUALE MARINO

Montaggio ELISA CACCIONI
Color Correction CORRADO IUVARA
Sound Editor RICCARDO ROSSI
Voci Narranti ALESSIA PATREGNANI e FRANCESCO MASTRORILLI
Guest Star CECILIA MATTEUCCI LAVARINI
Musica originale LUCA GIARDINI, CESARE PICCO

Sottotitoli e traduzioni ALEXA SINEL
Illustrazione FRANCESCA MARABINI
Legale GIAMPAOLO BARONE
Durata 51 minuti
Formato Video 4k
Audio Italiano Stereo
Sottotitoli Inglese
ITALIA 2021

 

Ufficio stampa:

Irene Guzman | irenegzm@gmail.com | tel. 349 1250956

Download press kit

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist (video still). Ritratto di Emiliana Concha de Ossa

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist (video still). Boldini con l’amico pittore Paul Helleu, sua moglie Alice e altri amici sulla costa francese, 1903 circa. Courtesy Archivio Privato, Italia

Giovanni Boldini. Il piacere. Story of the Artist (video still). La contessa Gabrielle de Rasty coricata

mercoledì 26 maggio 2021

Biografilm festival

Dal 4 al 14 giugno, potrai scegliere tra una vasta selezione di film con diversi e nuovi sguardi cinematografici: ogni giorno quattro proiezioni, tre al cinema Pop Up Medica Palace di via Monte Grappa e una all'aperto nel suggestivo chiostro del complesso di Santa Cristina “della Fondazza” in piazzetta Giorgio Morandi.

 

Cinque sezioni tra cui scegliere: 

Biografilm Art & Music, i documentari in cui cinema, musica e arte si incontrano.

Larger than fiction con film che sfidano i confini tra realtà e immaginazione, mescolando l’invenzione con la vita vera e utilizzando nuovi linguaggi narrativi.

Contemporary Lives, una pluralità di sguardi non scontati sull’attualità.

Biografilm Italia, documentari frutto delle più interessanti realtà autoriali italiane, narrazioni e stili differenti al servizio di storie di grandi passioni.

Concorso internazionale, film che rappresentano perfettamente i temi e le caratteristiche di tutto Biografilm 2021 e propongono un vero e proprio giro del mondo, con attesissimi titoli che hanno fatto parlare di sé nei festival internazionali dell'ultimo semestre.

Confermata l'attenzione di Biografilm per le opere delle registe donne e per i talenti emergenti. 

Per tutti i film delle sezioni competitive, Biografilm Italia e Concorso Internazionale, sono stati invitati i registi e le registe. In particolare, dalla Danimarca, arrivano a Bologna René Sascha Johannsen, regista di 7 years of Lukas Graham e Dania O. Tausen con Maria Torgaro, regista e protagonista di Skal.

 

Mercoledì 9 giugno, arriva in anteprima italiana l'atteso film La Daronne / La padrina, introdotto dal regista Jean-Paul Salomé.
Numerose occasioni di incontro e approfondimento anche presso il Chiostro del complesso di Santa Cristina “della Fondazza”. In questo affascinante luogo, tra gli altri, sarà possibile incontrare martedì 8 giugno la giornalista Nancy Porsia, protagonista di Telling My Son's Land di Maria Jovine e Roberto Mariotti, anch'essi presenti.

Biografilm 2021 partecipa inoltre ai festeggiamenti per il cinquantesimo compleanno del DAMS, includendo nel programma come omaggio le proiezioni di La macchia di inchiostro di Cirio Valerio Gatto venerdì 4 giugno e di 7 years of Lukas Graham di René Sascha Johannsen lunedì 7 giugno, sempre nel chiostro di Santa Cristina.

 

Biografilm Festival 2021 è anche online su Mymovies.it con l'intero programma, accessibile da tutta Italia, e la possibilità di acquistare il proprio biglietto o il proprio abbonamento e avere a disposizione il film scelto per 72 ore. 

Be a Biografilm Follower!

Assicurati subito la modalità più conveniente per goderti lo spettacolo di più di 100 film e vivi a pieno l’emozione di Biografilm Festival on site e online.

Scegli l’ABBONAMENTO BIOGRAFILM FOLLOWER 2021
- 10 ingressi per le proiezioni ON SITE di Biografilm Festival dal 4 al 14 giugno
- sconto del 50% sui biglietti interi per le proiezioni ON SITE di Biografilm Festival da utilizzare una volta terminati i 10 ingressi

- Prezzo agevolato sull'acquisto di un abbonamento per le proiezioni ONLINE di Biografilm Festival su MyMovies.it
- Bag e gadget di Biografilm Festival

ACQUISTA ORA IL TUO ABBONAMENTO FOLLOWER!

La promozione early bird per acquistare l’ABBONAMENTO FOLLOWER a un prezzo agevolato è stata prorogata fino al 30 maggio