venerdì 15 novembre 2019

Cinema a Sermide

LE MANS '66
LA GRANDE SFIDA

Un film di James Mangold, con Matt Damon e Christian Bale

PRIMA VISIONE
da venerdì 15 a martedì 19 novembre

L'incredibile storia vera del visionario designer di automobili Carroll Shelby e dell'intrepido pilota britannico Ken Miles, che insieme si batterono contro l'interferenza delle corporation, le leggi della fisica e i loro demoni personali per costruire una rivoluzionaria auto da corsa per la Ford Motor Company e sfidare le imbattibili auto di Enzo Ferrari alla 24ore di Le Mans in Francia nel 1966.
vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
acquista il biglietto in prevendita
PUPAZZI ALLA RISCOSSA

con le voci di Federica Carta, Diletta Leotta, Achille Lauro, Shade, Stefano Roberto Belisari.


PRIMA VISIONE
domenica 17 novembre

Moxy e i suoi amici pupazzi sono pronti a vivere una grande avventura. In un mondo fantasioso e ricco di colori uno strampalato gruppo di pupazzi, morbidi, soffici e felpati, dovranno affrontare con coraggio e determinazione la prova più importante della loro vita: trovare un bambino a cui dare il proprio amore. Per farlo dovranno sfidare il leader incontrastato dell'Accademia della Perfezione, il pupazzo Lou. Riusciranno i nostri eroici pupazzi nella loro impresa?
vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
acquista il biglietto in prevendita
TUTTO IL MIO FOLLE AMORE

Un film di Gabriele Salvatores, con Claudio Santamaria, Diego Abatantuono, Valeria Golino, Giulio Pranno.
Tratto dalla storia vera di Franco e Andrea Antonello, narrata nel romanzo "Se ti abbraccio non avere paura" di Fulvio Ervas .

Da venerdì 15 a martedì 19 novembre

Sono passati sedici anni dal giorno in cui Vincent è nato e non sono stati sedici anni facili per nessuno. Né per Vincent, immerso in un mondo tutto suo, né per sua madre Elena e per il suo compagno Mario, che lo ha adottato. Willi, che voleva fare il cantante, senza orario e senza bandiera, è il padre naturale del ragazzo e una sera qualsiasi trova finalmente il coraggio di andare a conoscere quel figlio che non ha mai visto e scopre che non è proprio come se lo immaginava. Non sa, non può sapere, che quel piccolo gesto di responsabilità è solo l'inizio di una grande avventura, che porterà padre e figlio ad avvicinarsi, conoscersi, volersi bene durante un viaggio lungo le strade deserte dei Balcani in cui avranno modo di scoprirsi a vicenda, fuori dagli schemi, in maniera istintiva. E anche Elena e Mario, che si sono messi all'inseguimento del figlio, riusciranno a dirsi quello che, forse, non si erano mai detti.
vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
acquista il biglietto in prevendita
L'AFFIDO
mercoledì 20 novembre ore 21.00

In collaborazione con Biblioteca Comunale di Sermide, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle Donne

Ingresso gratuito

Dopo il divorzio da Antoine, Myriam cerca di ottenere l'affido esclusivo di Julien, il figlio undicenne. Il giudice assegnato al caso decide però per l'affido congiunto. Ostaggio di un padre geloso e irascibile, Julien vorrebbe proteggere la madre dalla violenza fisica e psicologia dell'ex coniuge. Ma l'ossessione di Antoine è pronta a trasformarsi in furia cieca.

vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
acquista il biglietto in prevendita
Rassegna Giovedì e Venerdì di Qualità
IL CAMPIONE
giovedì 21 novembre ore 21.15
venerdì 22 novembre ore 15.15

- regia: Leonardo D'Agostini
- cast: Andrea Carpenzano, Stefano Accorsi, Ludovica Martino
- genere: commedia, drammatico
- durata: 105 minuti
- produzione: Italia - 2019

Christian Ferro è un calciatore adorato da migliaia di fans: a vent’anni vive in una megavilla con più Lamborghini in garage, una fidanzata influencer e un contratto multimilionario con la A.S. Roma. Ma la sua carriera è messa a rischio dal carattere iracondo e dalle bravate cui si abbandona, istigato da tre
amici che lo provocano accusandolo di essersi “ripulito”. Il campione infatti viene dai quartieri periferici della Capitale, da anni di miseria e degrado, con un padre assente e una madre scomparsa troppo presto. Non c’è personal trainer, psicologo o life coach che tenga: Christian continua a comportarsi come un asociale, coperto dall’impunità che accompagna i campioni
cui tutto (o quasi) è perdonato. A questo punto il presidente della Roma decide di far affrontare a Christian l’esame di maturità, per inculcargli un po’ di disciplina e migliorarne la pessima reputazione. La pellicola di D’Agostini dice e spiega molto: che si può essere scaltri e intelligenti allo stesso tempo e che si può ammiccare al pubblico senza per questo perdere in originalità e sincerità, mantenendo un profilo nobile e alto...
vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
acquista il biglietto in prevendita

mercoledì 13 novembre 2019

Teatro Nuovo-Ferrara

  • > IL RIGORE CHE NON C'ERA
    13 novembre, ore 21.00
    FEDERICO BUFFA
    Con Marco Caronna, Jvonne Gio', Alessandro Nidi. Di Federio Buffa, Marco Caronna. Regia Marco Caronna. Produzione International Music and Arts.

    > FABIO CONCATO IN CONCERTO1
    15 novembre, ore 21.00
    Produzione Starlot Agency

    > FIGLIE DI EVA
    16 novembre, ore 21.00
    MARIA GRAZIA CUCINOTTA, VITTORIA BELVEDERE, MICHELA ANDREOZZI
    Di Michela Andreozzi, Vincenzo Alfieri, Grazia Giardiello. Regia Massimiliano Vado. Produzione Bis Tremila.
  • http://www.teatronuovoferrara.com/

  • Ingresso: INFO ABBONAMENTI SUL SITO
    ORARI DI BIGLIETTERIA VENDITA SINGOLI SPETTACOLI
    Martedì – Sabato 11.00 -13.00/16.00 -19.00.
    La biglietteria è aperta anche 1 h prima di ogni spettacolo in programma.
  • martedì 12 novembre 2019

    Gianfranco Manfredi

    Studia a Milano, dove si laurea all'Università Statale in Filosofia, con Mario Dal Pra. Rimasto a Milano, frequenta la redazione di Re Nudo dove entra in contatto con il mondo controculturale italiano. Dall'atmosfera anarco-situazionista del gruppo di Re Nudo e dei festival pop organizzati dalla rivista, Manfredi trova fonte di ispirazione per le sue prime canzoni.
    Il suo primo album, La crisi, è del 1972. In esso si riscontrano già presenti le tematiche della sua produzione musicale dell'intero decennio: uno sguardo ironico e disincantato sui giovani di sinistra di quell'epoca, divisi tra la violenza dei gruppi organizzati, l'ironia dell'ala creativa del Movimento Studentesco e la riflessione sugli aspetti personali e privati dell'impegno politico. Sintomatici anche i titoli dei brani: E Giuseppe leggeva Lenin, Sei impazzita per Marcuse, Lamento per i compagni usciti dall'organizzazione, La proletarizzazione.
    Nel 1973 completa gli studi di filosofia, iniziando a lavorare per l'Istituto di Storia della Filosofia (nel 1978 pubblica il saggio L'amore e gli amori in Jean-Jacques Rousseau).
    Il secondo album, Ma non è una malattia (1976) conferma e precisa l'obiettivo dell'autore, che con le sue ballate mette alla berlina il linguaggio e i luoghi comuni della "nuova sinistra" parlamentare (Non aspettarti comprensione da lui, son troppi anni che non prende più il tram, lui non ricorda com'è fatta una galera o non c'è mai stato; e poi fa finta di litigare con quell'altro solo quando la telecamera è sul rosso). L'album è permeato da temi cari all'area dell'Autonomia Operaia: gli "espropri proletari" (T'ho incontrata a Quarto Oggiaro davanti al Supermarket saccheggiato), la lotta armata (Forse ho un poco paura del fantasma del Che, qualche volta lo sento proprio dentro di me; non è sulla maglietta che mi sorriderà: forse in una doppietta più sereno sarà); in particolare, i testi affrontano temi comuni alla cosiddetta "ala creativa" di Autonomia Operaia: l'"io mercificato" (sono merce che un estraneo scambia in me tra me e me), e la liberazione dell'io (Ma chi ha detto che non c'è).
    Il terzo album, Zombie di tutto il mondo unitevi (1977), scritto assieme a Ricky Gianco prosegue ulteriormente il discorso. Il disco, che vede la partecipazione della Premiata Forneria Marconi, è anche all'origine di uno spettacolo teatrale.
    Dopo Biberon (1978) e una partecipazione elettorale con il Partito Radicale, collabora alla realizzazione del film Liquirizia di Salvatore Samperi.
    Nel corso degli anni ottanta pubblica l'album Gianfranco Manfredi (1981), meno arrabbiato e più riflessivo dei precedenti, e dirada la sua attività discografica, concentrandosi invece su quella di sceneggiatore e anche attore cinematografico (Fotografando Patrizia, Nel giardino delle rose, In camera mia e Abbronzatissimi 2 - Un anno dopo). Cura alcuni volumi sulla musica italiana per la Lato Side e pubblica una serie di libri di genere noir (Magia rossa, 1983, Cromantica, 1985, Ultimi vampiri, 1987, Trainspotter, 1989). Prosegue inoltre la collaborazione con Ricky Gianco, assieme al quale lavora a dischi e recital teatrali. Nel 1993 torna a dare alle stampe un album discografico, In paradiso fa troppo caldo.
    Negli anni novanta inizia un'intensa attività di sceneggiatore di fumetti, dando alla luce i personaggi di Gordon Link (per l'Editoriale Dardo) e di Magico Vento (creato nel 1997 per Sergio Bonelli Editore e proseguito fino al 2011 per un totale di 130 numeri più uno speciale). Dal 1994 inizia a scrivere storie per Dylan Dog, realizzando in tutto sette albi della serie regolare più svariati racconti per albi speciali e fuori serie. Nel 2005 realizza, assieme al disegnatore argentino Miguel Ángel Repetto, un Maxi Tex intitolato La pista degli agguati e negli anni seguenti entra a far parte dello staff di autori di Tex. È del 2007 Volto Nascosto, miniserie di quattordici numeri, seguita a partire dal 2011 da Shanghai Devil, altra miniserie di diciotto numeri, che ne è una sorta di prosecuzione. Nel 2014 porta in edicola un nuovo personaggio, Adam Wild, protagonista di una serie mensile con storie d'avventura ambientate nell'Africa coloniale. Nel 2018 è la volta del fumetto "Cani sciolti", ambientato nel Sessantotto.



    mercoledì 6 novembre 2019

    Ricordo di Franco La Polla

    In rassegna
    Cinema Lumière - dal 6 al 15 novembre
    Franco La Polla. The Long Goodbye
    Dieci anni fa scompariva Franco La Polla, professore americanista, critico e storico del cinema hollywoodiano. La breve rassegna a lui dedicata (insieme a una mostra di foto e manifesti dei film più amati che inaugura oggi alle ore 19.30) offre incursioni nella Hollywood classica, nel musical, nel new american cinema, con un omaggio al prediletto Truffaut. Si parte oggi con Susanna di Howard Hawks introdotto da Susanna La Polla e Giorgio Cremonini.
    Leggi di più
    Cinema Lumière e DAMSLab - 10 novembre
    Domeniche matinée
    Triplo appuntamento con le nostre ormai tradizionali matinée domenicali con colazione preparata da Forno Brisa. In sala Scorsese il ciclo 'marziano' dedicato al grande cinema di fantascienza prosegue con il futuro distopico immaginato da Godard in Alphaville, metropoli alienata e disumana dominata da un cervello elettronico. In sala Officinema-Mastroianni e al DAMSLab proiezioni speciali di The Irishman e di La donna che visse due volte.
    Leggi di più
    Cinema Lumière - 11 novembre
    Buona longevità: Alessandro Rossetto presenta Effetto domino
    La rassegna dedicata ai più longevi, confermata anche quest'anno al lunedì nella fascia delle ore 15, prosegue con Effetto domino, storia in un imprenditore del Nordest che decide di recuperare venti hotel abbandonati e trasformarli in un algido Eden per la terza età. Introduce il regista Alessandro Rossetto. Biglietto unico: 3 Euro. 10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca.
    Leggi di più
    Cinema Lumière - 8 novembre
    Lux Film Days: Cold Case Hammarskjöld
    Anche quest'anno al Lumière i tre film finalisti del premio Lux. Si parte con "uno dei documentari più inquietanti degli ultimi anni" (Variety), indagine à la Michael Moore sul misterioso incidente aereo in cui nel settembre 1961 trovò la morte l'allora segretario generale delle Nazioni Unite Dag Hammarskjöld. A seguire conversazione in diretta streaming con il regista Mads Brügger. Ingresso libero con prenotazione obbligatoria.
    Leggi di più
    Cinema Lumière - 9 novembre
    10 anni di Laminarie al DOM: Goodbye Lenin!
    Dopo il successo dei cine-concerti estivi, si rinnova la collaborazione con la compagnia teatrale Laminarie che festeggia in questi giorni i dieci anni di sodalizio con il teatro DOM la cupola del Pilastro. Primo appuntamento, nel trentennale della caduta del Muro di Berlino in collaborazione con Goethe-Institut, con la commedia Goodbye Lenin! di Wolfgang Becker.
    Leggi di più

    Continua la rassegna a Sermide

    Rassegna Giovedì e Venerdì di Qualità
    L'UOMO FEDELE
    giovedì 7 novembre ore 21.15
    venerdì 8 novembre ore 15.15

    Film in lingua originale (Francese) con sottotitoli in italiano.

    - regia: Louis Garrel
    - cast: Laetitia Casta, Lily-Rose Melody
    Depp, Joseph Engel
    - genere: commedia
    - durata: 75 minuti
    - produzione: Francia 2018

    Nove anni dopo essersi lasciati, Abel e Marianne si ritrovano al funerale di Paul, ex miglior amico di lui e defunto compagno di lei. Questo tragico evento permette ad Abel e Marianne di tornare insieme, ma non tutto va liscio. Il geloso Joseph (figlio di Marianne e Paul) insinua il dubbio in Abel che sua madre abbia avvelenato il padre e Eve (sorella di Paul) è da sempre segretamente innamorata di Abel ed ora lo vuole a tutti i costi.
    Questa commedia francese, che rivisita il ménage à trois, indaga i dubbi dei nostri sentimenti ed il grande enigma dell’amore, strizzando un occhio ai grandi capolavori di Hitchcock.
    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
    acquista il biglietto in prevendita
    TERMINATOR: DESTINO OSCURO

    Prodotto da James Cameron, già regista di Terminator e Terminator 2, con Arnold Schwarzenegger, Linda Hamilton, Mackenzie Davis…

    Da venerdì 8
    a martedì 12 novembre

    Grace, soldato geneticamente potenziato, viene dal futuro per salvare Dani Ramos, giovane operaia messicana impiegata in una fabbrica automobilistica. Dal futuro per ucciderla viene pure Rev-9, un Terminator evoluto, indistruttibile e proteiforme. Dal passato ritorna invece Sarah Connor che caccia e abbatte Terminator da decenni con l'aiuto di una fonte misteriosa. Unite dal destino, lottano nel presente per proteggere il futuro capo della resistenza contro l'Intelligenza Artificiale. Al di là del muro e decise a sbarcare in Texas per recuperare l'unica arma che possa fermare un Rev-9, chiedono aiuto a un vecchio amico, che integra il team femminile e le dà ancora di santa ragione.
    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
    acquista il biglietto in prevendita
    LA FAMIGLIA ADDAMS

    con le voci italiane di Virginia Raffaele, Pino Insegno, Eleonora Gaggero, Luciano Spinelli, Loredana Bertè, Raoul Bova

    Continua da venerdì 8
    a domenica 10 novembre

    La famiglia Addams vive infelice e contenta nella sua magione, protetta da una fitta coltre di nebbia. Almeno fino a quando una donna di nome Margaux Needler, conduttrice di un reality televisivo, non fa bonificare la palude sottostante per edificare la città color pastello di Assimilazione. A quel punto trasformare radicalmente la grigia casa Addams diventa l'obiettivo di Margaux. Proprio nei giorni in cui gli Addams ospitano sotto il loro tetto una riunione di famiglia, in occasione della Mazurka della Spada di Pugsley.
    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
    acquista il biglietto in prevendita
    L'UOMO DEL LABIRINTO
    Dall’omonimo best seller di Donato Carrisi, con Toni Servillo, Dustin Hoffman, Valentina Bellè...

    Continua da sabato 9
    a martedì 12 novembre

    L'ondata di caldo anomala travolge ogni cosa, costringendo tutti a invertire i ritmi di vita: soltanto durante le ore di buio è possibile lavorare, muoversi, sopravvivere. Ed è proprio nel cuore della notte che Samantha riemerge dalle tenebre che l'avevano inghiottita. Tredicenne rapita e a lungo tenuta prigioniera, Sam ora è improvvisamente libera e, traumatizzata e ferita, è ricoverata in una stanza d'ospedale. Accanto a lei, il dottor Green, un profiler fuori dal comune. Green infatti non va a caccia di mostri nel mondo esterno, bensì nella mente delle vittime. Perché è dentro i ricordi di Sam che si celano gli indizi in grado di condurre alla cattura del suo carceriere: l'Uomo del Labirinto. Ma il dottor Green non è l'unico a inseguire il mostro. Là fuori c'è anche Bruno Genko, un investigatore privato con un insospettabile talento...
    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
    acquista il biglietto in prevendita
    CAFARNAO
    mercoledì 13 novembre ore 21.00

    In collaborazione con Caritas, in occasione della 3a Giornata Mondiale dei Poveri

    Ingresso 4,00€

    Zain è un ragazzino dodicenne appartenente a una famiglia molto numerosa. Facciamo la sua conoscenza in un tribunale di Beirut dove viene condotto in stato di detenzione per un grave reato commesso. Ma ora è lui ad aver chiamato in giudizio i genitori. L'accusa? Averlo messo al mondo.
    Nadine Labaki, al suo terzo lungometraggio, conferma la sua profonda empatia con coloro che si trovano a vivere situazioni di disagio sociale.
    Questa volta però abbandona totalmente qualsiasi riferimento o anche solo accenno alla commedia per immergerci in una dimensione di dramma che ha al centro un minore e una società che, non sempre per colpa ma comunque oggettivamente, non ha alcuna cura nei confronti di chi invece ne avrebbe maggiormente bisogno.

    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni
    acquista il biglietto in prevendita
    Rassegna Giovedì e Venerdì di Qualità
    L'UOMO CHE COMPRO' LA LUNA
    giovedì 12 novembre ore 21.15
    venerdì 15 novembre ore 15.15

    - regia: Paolo Zucca
    - cast: Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Benito Urgu, Lazar Ristovski
    - genere: commedia
    - durata: 105 minuti
    - produzione: Italia, Albania, Argentina - 2018

    Una coppia di agenti segreti italiani riceve una soffiata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della Luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro.
    I due agenti reclutano dunque un soldato che, dietro il falso nome di Kevin Pirelli e un marcato accento milanese, nasconde la propria identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l'ha dentro anche se non lo sa. Per trasformarlo in un vero sardo viene ingaggiato un formatore culturale sui generis. A questo punto non rimane che risolvere il caso: chi ha comprato la Luna? E perché?
    vai alla scheda del film con gli orari delle proiezioni

    acquista il biglietto in prevendita